Cerca
Close this search box.

Basket, i presidenti dei Comitati Marche, Abruzzo, Puglia e Campania: “Non abbiamo ricevuto nuovi fondi dalla Fip di Petrucci”

La richiesta di rettifica e smentita dopo l'articolo pubblicato sulla denuncia inviata dal presidente del Comitato Fip Lombardia al Dipartimento dello Sport presso il Governo

In una nota congiunta scrivono i presidenti dei Comitati regionali FIP di Abruzzo, Campania, Marche e Puglia. Prima di dar conto del comunicato, si rileva come la nota via mail sia arrivata alla casella di posta del sito alle ore 16 del 5 maggio 2024 dall’indirizzo di posta elettronica del Comitato Marche, alle ore 16.42 da quello del Comitato Puglia e alle ore 20.38 da quello del Comitato Abruzzo. Al momento della stesura di questa nota (ore 23.04 del 5 maggio), non è ancora pervenuta quella annunciata dal Comitato Campania.

Qui, di seguito la nota congiunta. Che viene pubblicata integralmente.

“Con riferimento all’articolo pubblicato in data 4.5 u,s. sul sito storiesport.it ed intitolato “Basket, guerra Fip-Lombardia. Incolpato Maggi, che fa esposto a Coni e Governo: «Conflitti e ritorsioni: il metodo Petrucci»”, si precisa quanto segue in ordine alle informazioni non corrette ivi riportate.

In merito al contenuto secondo cui il presidente Fip Petrucci “abbia munito di nuove e inaspettate risorse finanziarie i comitati regionali che manifestavano pubblicamente di sostenere la sua ricandidatura, come le Marche, l’Abruzzo, la Puglia e la Campania”, i comitati Fip Abruzzo, Fip Campania, Fip Marche e Fip Puglia smentiscono categoricamente la suddetta circostanza in quanto la stessa è destituita di ogni fondamento nonché priva di qualsivoglia riscontro.

I suddetti comitati chiedono, pertanto, la pubblicazione della presente rettifica ai sensi dell’art. 8 legge 47/1948, riservandosi ogni azione a tutela della propria posizione”.

 

Cordialità.

 

Francesco Di Girolamo, presidente Fip Abruzzo

Antonio Caliendo, presidente Fip Campania

Davide Paolini, presidente Fip Marche

Francesco Damiani, presidente Fip Puglia

————–

L’articolo in questione si può leggere cliccando qui. Sono ben ventimila battute, e i quattro presidenti di Comitato annotano un passaggio di due righe, precisando che i Comitati non hanno dunque ricevuto da Petrucci nuove e inaspettate risorse finanziarie. Prendiamo atto della precisazione.

In merito al testo contenuto nella nota, si sottolinea solo come il passaggio “in ordine alle informazioni non corrette ivi riportate” lasci quantomeno interdetti. L’articolo si fonda infatti integralmente sul testo riportato in un esposto di 25 pagine che il giorno 3 maggio è stato inviato via Pec agli indirizzi di posta elettronica del Dipartimento dello Sport presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Procura FIP (via mail) e della Commissione di Garanzia della FIP, della Procura generale dello Sport presso il Coni e della Commissione di Garanzia degli organi di giustizia, di controllo e di tutela dell’etica sportiva” del Coni, esposto a firma del presidente del Comitato FIP della Lombardia, Giorgio Maggi.

—-

Se queste dichiarazioni sono prive di ogni fondamento e qualsivoglia riscontro, sarà accertato eventualmente da chi ha ricevuto l’esposto ed è stato investito della questione.

Il compito del cronista è dare informazioni nel modo più completo, corretto e imparziale, e nel caso in questione è stata riportata integralmente una nota di 25 pagine.

Pubblicata, come previsto dalla legge, la richiesta di rettifica e smentita, diamo appuntamento ai lettori alle prossime puntate. Ci sono ancora tante cose da raccontare.

Cordialità. Ai quattro presidenti, e naturalmente anche al presidente FIP Gianni Petrucci che domani, finalmente e fortunatamente tornato in sella dopo l’incidente stradale, incontrerà a Roma il presidente della Lega serie A Gandini, il commissioner arbitrale Lamonica e i rappresentanti dei club prima dell’avvio dei playoff di serie A. Un appuntamento consueto che si tiene ogni anno. Un incontro, quello di domani, programmato già da tempo.

Pur se nelle note alla stampa, si è aggiunta l’urgenza, dettata dal tema relativo alla Commissione che il ministro dello sport Andrea Abodi vorrebbe istituire, con legge, per “sostituire” Covisoc e Comtec, le commissioni che nel calcio e nel basket valutano i bilanci e le operazioni economico-finanziarie delle società sportive professionistiche.

 

© 2024 Riproduzione riservata

Correlati