La lunga marcia di Alex Schwazer

Schwazer, Donati, doping, complotto, atletica leggera, marcia, tas, olimpiadi

I successi, la gloria e poi il fango. La squalifica per doping e le manovre dei russi e della Wada. Marciatore assolto, ma la corsa per Tokyo passa per la grazia

Shaul Ladany, la marcia della memoria

Shaul Ladany

Sopravvissuto alla Shoah, scampato all’eccidio di Monaco nel ’72: la corsa del professore israeliano è la storia di una testimonianza senza tempo

Oksana, una rivincita senza limiti

Oksana Masters

Vittima delle radiazioni di Chernobyl, orfana e poi amputata. L’adozione negli Usa, una carriera ricca di medaglie: Masters e una storia di riscatto

Nadia e quella fuga da dieci

Nadia Comaneci

La Comaneci nel 1976 alle Olimpiadi di Montreal entrò nella storia dello sport. Nel novembre del 1989 scappò da una fine tragica. E poi l’amore

George Best e il suo assist più bello

George Best

Il più estroso calciatore di sempre nacque a Belfast il 22 maggio del 1946. I successi, i vizi, le belle donne e l’ultimo appello: “Non morite come me”